Jack Ma…sei sicuro?

Cosa ti serve per essere felice?

Diventare ricco? Viaggiare per il mondo con una tenda e un cane? Sposarti e mettere su una bella famiglia?

Forse ce n’è uno meglio dell’altro?

Probabilmente anche tu stai cercando di realizzarti o forse l’hai già fatto, in ogni caso stai seguendo la TUA strada e non assomiglia nemmeno un po’ a quella degli altri. Quasi sempre non avevi previsto che andasse come è andata.

Il futuro è un enigma che in molti hanno cercato di risolvere, anche teorizzando fantascientifiche macchine del tempo come quella di “ritorno al futuro”, film che tutti abbiamo visto con un pizzico di invidia per non esserne i protagonisti.

Prevedere come si evolverà la nostra vita rimane l’enigma più importante, ed è quello che tentiamo di fare ora partendo dalle parole usate da Michael Jordan per sottolineare l’importanza dei fallimenti:

“Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di 9.000 tiri. Ho perso quasi 300 partite. Per 36 volte i miei compagni si sono affidati a me per il tiro decisivo… e l’ho sbagliato. Ho fallito tante e tante e tante volte nella mia vita. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto”

Qualcuno starà pensando: allora, se faccio gli stessi errori di Jordan sarò anche io bravo come lui?

E no, caro il mio furbetto non è così che funziona: fare gli stessi errori di Jordan, fare lo stesso percorso di Jordan, anche fare gli stessi canestri di Jordan (ma questa è fantascienza) non ti farà diventare come Jordan, perché lui è unico e irripetibile e tu sei unico e irripetibile, quindi devi scegliere la TUA strada, fare i TUOI errori, segnare i TUOI punti e l’unica cosa che puoi diventare è TE STESSO, il che significa che potresti fare meglio di Jordan se ti impegnassi abbastanza.

Per questo il nostro business&life coach Ezio Angelozzi ama dire:

“Il successo è tutto ciò che rimane quando hai fatto tutti gli errori necessari”

Da MJ passiamo a JM, ovvero Jack Ma, il fondatore di Alibaba: non solo il concorrente cinese di Amazon ma un colosso capace di maneggiare in un solo anno più soldi di Amazon e Ebay messi insieme. Jack Ma ha fatto Alibaba e non si può dire che non sia un uomo di successo, evidentemente ha saputo raggiungere obiettivi incredibili e diventare ricco e noto in tutto il mondo.

jack_ma_scritta01

Certo, se vuoi ottenere un successo pari al suo, puoi sicuramente leggere le sue biografie, ascoltare con attenzione ciò che dice, le sue azioni e i suoi consigli possono rappresentare una magnifica fonte di ispirazione da cui trarre insegnamenti straordinari, ma c’è una cosa che devi assolutamente fare ed è la stessa cosa che ti serve per risolvere l’enigma: NON tentare di ripetere il successo di qualcun altro con le regole di qualcun altro.

Se vuoi prevedere il tuo futuro hai una sola possibilità: smettere di tentare di prevederlo e iniziare a fare di tutto per costruirlo.

Stabilisci le TUE regole, commetti i TUOI errori, ottieni i TUOI successi e alla fine scoprirai che il segreto è che non ci sono segreti, ma solo un magnifico percorso da scoprire.

Sarà come un’escursione in un magnifico paesaggio di montagna: faticosa, sorprendente, affascinante, pericolosa, qualcosa che puoi fare solo se ne hai voglia e sei disposto a farla per il puro gusto di farla, senza aspettarti qualcosa in cambio.

La fatica, il sudore, il rischio di cadere in un crepaccio, il dolore alle gambe il giorno dopo, non te li pagherà nessuno, anzi, probabilmente dovrai tu pagare per provare tutto questo e alla fine sarai contento e anche un po’ orgoglioso.

Godersi il percorso in ogni sua parte, comprese quelle faticose e pericolose, ed essere perfino disposti a pagare per poterlo fare!

Questo è il segreto che NON c’è ed ecco come si fa:

  1. Preparati meglio che puoi in un tempo determinato: la preparazione è parte del successo esattamente come il progetto è parte della casa.
  2. Prepara il Piano B: gli imprevisti si chiamano così perché non li puoi prevedere, ma puoi prevedere che ci possano essere. Il Piano B non cambia l’obiettivo ma la strategia.
  3. Segui il TUO talento e le TUE intuizioni: se sbagli, assicurati di essere l’unico responsabile, tanto lo sarai comunque. Riconosci i tuoi errori e impara a fare meglio.
  4. Se decidi di avere collaboratori, scegli solo i migliori nel loro campo: fa in modo che siano loro a insegnarti come migliorare nella loro area. Altrimenti, perché pagarli?
  5. Ascolta le tue emozioni: fai ciò che ti fa sentire in una sfida impegnativa, eccitante e che moltiplica le tue energie. Se senti noia, stress e fatica mal sopportata, allora stai seguendo l’obiettivo qualcun altro.
  6. Rompi gli schemi: se tutti vanno a sinistra, tu vai a destra; se ti dicono “si fa così”, tu chiediti in che altro modo si può fare.

Jack Ma è Jack Ma…ma TU sei TU!!!

Scrivi la tua storia e vivila da protagonista: la macchina del tempo sei tu!!!

Vuoi saperne di più? SCRIVICI, ti daremo tutte le informazioni di cui hai bisogno

Inserisci subito la tua email, il tuo nome e ricevi GRATIS i nostri esclusivi materiali

Dicono di noi: